News

scopri le nostre offerte immobliari

Le agevolazioni fiscali per il mutuo sulla prima casa

Agevolazioni-fiscali-mutuo-prima-casa

Le agevolazioni fiscali per il mutuo sulla prima casa

Come funzionano le agevolazioni fiscali?

Oggi, per chi desidera ristrutturare la propria casa o semplicemente costruirla da zero, vi sono alcune tipologie di agevolazioni fiscali che possono fornire un discreto aiuto ai proprietari. In questo caso specifico, parleremo delle agevolazioni per il mutuo sulla prima casa, ovvero sull’immobile in cui presumibilmente abitano il contribuente e i suoi familiari, sia esso acquistato da un’impresa o da un “privato”.

Un aiuto in più

Le agevolazioni fiscali sul mutuo sulla prima casa

Vi sono alcuni vantaggi per chi sceglie il mutuo come modalità di pagamento. Il proprietario potrà infatti richiedere delle detrazioni fiscali direttamente dall’Irpef, pari al 19% degli interessi passivi, da calcolare su un importo massimo di 4.000€ all’anno. Per il primo anno sono detraibili anche gli oneri accessori, come le spese notarili, i costi di iscrizione o cancellazione dell’ipoteca o le spese di perizia. Una nota: chi stipula il mutuo deve necessariamente essere il proprietario dell’immobile che sceglie di adibire il proprio immobile ad abitazione principale. La stipula stessa, inoltre, deve essere avviata nei 6 mesi precedenti la data di inizio dei lavori o nei 18 mesi successivi.

A cosa prestare attenzione

Ulteriori informazioni

Bisogna sottolineare che le agevolazioni fiscali sul mutuo sulla prima casa si applicano solamente in questi casi: - L’acquirente non deve possedere un altro immobile acquistato con la medesima agevolazione o, se lo possiede, deve venderlo entro 12 mesi dal nuovo acquisto agevolato. - Inoltre, la casa deve trovarsi nello stesso Comune in cui l’acquirente è residente o, in alternativa, deve qui stabilire la residenza entro 18 mesi dall’acquisto. Tuttavia, ha ugualmente diritto alle agevolazioni anche nel caso in cui l’immobile si trova nel territorio del comune in cui l’acquirente svolge la propria attività. - L’immobile scelto deve rispondere a determinate categorie catastali (sono escluse ad esempio le categorie A/1, A/8 e A/9). E se si ha già una prima casa? In passato non era possibile accedere ai benefici fiscali, ma dal 1 gennaio 2016 sono stati estesi anche al contribuente che risulta già proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni prima casa, a condizione però che la casa già posseduta sia venduta entro un anno dal nuovo acquisto. Tuttavia, è bene specificare che le agevolazioni non vengono riconosciute quando si acquista un’abitazione ubicata nello stesso comune in cui si è già titolare di altro immobile, acquistato senza fruire dei benefici.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci, siamo a tua completa disposizione!

Il mutuo sulla prima casa richiede una particolare attenzione: se hai qualche dubbio o non sei ancora sicuro di voler fare questo passo, puoi contattarci ora e ottenere subito tutte le informazioni di cui necessiti per acquistare la tua prima casa!