News

scopri le nostre offerte immobliari

Comprare una casa all’asta: i consigli di Architrave

comprare-casa-asta-consigli-architrave

Comprare una casa all’asta: i consigli di Architrave

Con la costante crisi del mercato immobiliare, aumenta sempre di più il numero di persone che si rivolgono ad un’asta per acquistare la propria casa, complice il prezzo inferiore degli immobili proposti. Solitamente, ad un’asta giudiziaria vengono messe in vendita case di proprietà di persone fisiche o società che, non potendo far fronte ai propri debiti, sono costretti a venderli per liquidare i creditori.

Hai deciso di procedere all’acquisto di una casa all'asta?

Tutto ciò che c’è da sapere prima di procedere all’acquisto

Da dove si comincia?

Innanzitutto, occorre tenere d’occhio i principali quotidiani, anche locali, e i portali specializzati, nei quali vengono inseriti gli annunci relativi alle case disponibili che verranno poi messe all’asta; in alternativa, puoi anche consultare l’albo del tribunale. In questo avviso saranno presenti alcune informazioni, tra cui il prezzo dell’immobile, le modalità di acquisto, i dati catastali, la planimetria, le caratteristiche tecniche e descrittive, la presenza di eventuali vincoli, servitù o abusi edilizi, la presenza o meno di un occupante. Il prezzo viene fissato da una perizia di stima, consultabile online o sul sito del tribunale. Nel caso in cui però l’asta vada deserta, la vendita verrà poi riproposta a distanza di alcuni mesi a un prezzo ridotto del 25%. Il giudice emana quindi l’ordinanza di vendita, con la quale vengono fissate le modalità e la data del deposito cauzionale, la data di chiusura delle offerte, la data dell’asta e il giorno in cui dovrà essere saldato l’importo totale. Il giudice nomina anche un custode giudiziario, un incaricato che si occuperà di gestire l’immobile pignorato: è a lui che dovrai rivolgerti in caso tu voglia visitare l’immobile prima di procedere ad un’offerta!

Come deve procedere l’acquirente?

Una volta visitata la casa, è possibile presentare la propria offerta alla cancelleria del Tribunale o al custode giudiziario, in busta chiusa (seguendo le tempistiche indicate dal Tribunale) assieme a tutta la documentazione e ad una cauzione pari al 10% del totale, qualora si tratti di un’asta senza incanto. Se invece l’asta avviene con incanto, nel caso sia presentata una sola proposta, l’immobile viene aggiudicato direttamente all’acquirente interessato; se, invece, sono presenti più offerte, si procede con i rilanci tipici dell’asta e la casa viene aggiudicata all’offerente che non subisce rilanci dopo 3 minuti dalla sua ultima offerta.

Alcuni piccoli consigli di cui è bene tenere conto quando si compra casa all'asta

E’ sempre importante fare attenzione a…

- Rivolgersi sempre ad un avvocato di fiducia, in modo tale che possa fare le corrette valutazioni del caso, analizzando la perizia con attenzione, controllando eventuali vincoli e oneri a carico dell’acquirente. - Fare attenzione ad alcune possibili spese aggiuntive (imposta di registro, Iva, eventuali spese condominiali pendenti, gli onorari professionali necessari per la conclusione dell’operazione), oltre ai costi di un’eventuale ristrutturazione. - Oltre a controllare che la casa non sia stata occupata in precedenza da inquilini morosi (poichè sarà poi il nuovo proprietario a dover provvedere alle spese), è necessario verificare, almeno 45 giorni prima dell’asta, di avere in mano tutti i documenti relativi all’immobile, quali la planimetria, l’avviso di vendita, la relazione di stima). - Una volta acquistato l’immobile, bisognerà dichiarare la propria volontà di usufruire delle agevolazioni fiscali, direttamente in sede d’asta o in un secondo momento. - Infine, chi acquista una casa attraverso questo canale alternativo deve disporre o di tutta la cifra corrispondente alla richiesta o, in alternativa, di un mutuo, che può coprire fino all’80% del prezzo. Rimane comunque sempre auspicabile rivolgersi ad esperti del mestiere, in modo da poter avere una valutazione quantomeno adeguata e per evitare di incombere in spiacevoli equivoci. Per questo ci siamo noi!

Architrave: la nostra consulenza che fa la differenza

Contatta i nostri esperti per richiedere un servizio su misura